sabato 7 settembre 2013

se non mi ami più almeno ama una che mi assomiglia



Se questo post avesse un titolo sarebbe:
“se non mi ami più almeno ama una che mi assomiglia”.
ovvero le buone maniere sentimentali e il galateo della pomiciata.
 
In una delle puntate più famose di Sex and the City, Carrie propone il decalogo delle ‘regole del lasciarsi’:
  1. Distruggere tutte le foto dove lui ha un'aria sexy e tu sembri felice.
  2. Mentire. È più facile che ammettere la realtà delle cose.
  3. Finché non si è emotivamente stabili non mettere piede nei negozi.
  4. Non smettere di pensare a lui neanche per un momento perché è proprio in quel momento che lui apparirà.
  5. La più importante di tutte. Non conta chi ti ha spezzato il cuore o quanto ci vuole per guarire, non ce la farai mai senza le tue amiche.
Ma dovrebbero scrivere anche un ‘galateo del lasciarsi’.
Perché magari é stata una bella storia, magari ci si é voluti bene tanto, perché bisogna arrivare a odiarsi?? Perché, porca miseria, a volte gli ex (o le ex) si comportano proprio da stronzi?
Uno dei colpi bassi peggiori é quando, dopo averti mollata, si mettono con una/uno che é l’esatto opposto di te.
Ma perché??!!?
Magari tu sei una molto rock, borchie & tatuaggi.
E subito dopo averti scaricata lui si mette con la classica tipetta tutta casa e chiesa.
Oppure, tu sei una biondina efebica, e dopo averti spezzato il cuore lo vedi in giro con il clone di Snooki di Jersey Shore.

Oppure lui é un tipo alla Dylan McKay e lei lo scarica per infilarsi cinque minuti dopo nel letto del classico tipo ‘che piace tanto alla mamma’.
Sono cose che ti fanno sentire ancora peggio, perché ti viene da chiederti, visto che gli piace una/uno che é il tuo esatto opposto, che cosa gli piaceva di te???
Sarebbe meno traumatico se quello/a che ti ha mollato uscisse, almeno per i primi tempi, con una/uno che ti assomiglia.
Almeno un po’.
Mentre riflettevo su queste profonde considerazioni mi é tornato in mente un fatto di qualche anno fa.
Io e Lui avevamo appena chiuso.
E io me ne stavo a leccarmi le ferite con il cuore infranto.
‘Lui’ si chiama Martino e detiene il singolare primato di essere l’unico ad avermi spezzato il cuore.
Va precisato che il mio cuoricino non é che sia proprio una cosina delicatissima,
Anzi, normalmente é fatto dello stesso materiale con cui la Nasa riveste gli shuttle.
Ma Lui, era riuscito a mandarlo in mille pezzi come fa quel figo di Bruce Willis con l’asteroide in quel film famoso.
Insomma, in quel particolare autunno di qualche anno fa me ne stavo un po’ così, quando una sera mi é capitato di incontrare Lui, Martino, in un locale dal nome zuccherosissimo.
Io ero in compagnia della mia solita compagna di scorribande (é amica di entrambe, aveva dunque avuto una poltrona in prima fila sul disastro, sulla catastrofe sentimentale), Lui era in compagnia di un nuovo flirt.

Va detto che Lui, Martino, ha una classe inimitabile.
Nelle questioni di cuore e non solo.
E non avrebbe certo commesso una simile caduta di stile.
In confronto a Lui, Mr.Big in persona sembrerebbe un cafoncello appena uscito dal ghetto.
E infatti, eccolo lì, figo come al solito, in compagnia di questa ragazza, molto bella, molto alta, forse un po’ più di me (che non sono esattamente un puffo), magrissima, capelli castani lisci lunghi fino a metà schiena, con un vestitino di cotone leggero, stivali biker, un’aria un po’ vissuta, un po' rock, qualche cianfrusaglia d’argento a ornarle i polsi e le dita, trucco nerissimo sugli occhi e un fascino a metà strada tra una modella e un pirata, tra una catwalker e un corsaro dei sette mari. Insomma, il tipo di ragazza che piace a me, il tipo di persona che cattura subito la mia attenzione.
A fine serata, uscendo dal locale, mi sono avvicinata al bancone del bar, dove i due stavano flirtando.
Ho salutato affettuosamente Lui (perché nonostante il mio cuore spezzato a Martino/BruceWillis gli voglio proprio bene), poi ho rivolto a lei un sorriso di approvazione, sincera, prima di scivolare via.
In macchina poi ho detto alla mia amica: “sai, mi piace quella ragazza... sarei contenta se adesso Lui si mettesse con quella tipa...”
E la mia amica se n’é uscita con una cosa che mi ha fatto morire dal ridere: “per forza che ti piace!! É uguale identica a te! Con i capelli lisci-lisci... alta-alta... e secca-secca!!”
Lo giuro, quella volta ho dovuto accostare la macchina per non finire in un fosso dalle risate.
E così, Lui con il suo solito stile, e la mia amica con le sue battute, erano riusciti nonostante tutto, a farmi sentire meglio.
 















5 commenti:

  1. Oh mamma...
    il galateo del lasciarsi...
    quante cose vere...
    ...che terrore!!!

    Non so se sono emotivamente stabile...ma urge un giro per negozi! :P

    Un bacino mia Cara!!!

    RispondiElimina
  2. Uh si che bel post.. si non sei mora ma per il resto direi che è rimasto fedele al suo tipo originale :-DD
    bacissimi..ps: gran belle foto, sempre la top!!

    RispondiElimina
  3. great photos!

    check out my giveaway on:
    http://glamourgirl-bg.blogspot.com/

    RispondiElimina
  4. skinny girls ftw!

    <3 Zoe <(^o^)>
    http://grandtheftthrift.com

    RispondiElimina
  5. Oggi visito il tuo blog per la prima volta... E' stupendo. Veramente.
    Questo post l'ho amato... Quanta verità!

    RispondiElimina